Malgrado la pubblicità che si fa in maniera occasionale e propagandistica sul tema del cancro al seno, la realtà ci racconta come dal punto di vista della prevenzione non venga fatto nulla. Una reale prevenzione dovrebbe infatti sostanziarsi di scelte radicali per quel che riguarda ambiente, lavoro, alimentazione ecc..eliminando alla fonte quelle nocività che alimentano le malattie.

E se di prevenzione non c’è traccia, tanto meno sono presenti sul territorio livelli uniformi di assistenza e servizi accessibili per quel che riguarda lo screening e la diagnosi precoce. Prenotare gli esami diagnostici è un percorso ad ostacoli nel SSN e alle lunghe liste di attesa si accompagna l’impossibilità nella struttura pubblica di avere una continuità di assistenza. Nelle Breast Unit non viene addirittura garantita la presa in carico della paziente e si è costrette a rincorrere visite ed esami strumentali in giro per la regione per ogni follow up.

Denunciamo l’ipocrisia che avvolge la lotta al cancro al seno.

Confrontiamoci e costruiamo lotte concrete che sappiano soddisfare le esigenze sanitarie di cui abbiamo bisogno. Per una sanità che abbia a riferimento la conquista della salute e non i profitti.

SABATO 13 NOVEMBRE

ORE 15:00

RIUNIONE

Presso lo spazio sociale “Nido di Vespe”

via dei ciceri 131 – Quadraro, Roma

ISTRUZIONI PER PARTECIPARE ON LINE
La partecipazione on line viene gestita con la piattaforma meet.jit.si
Per partecipare è possibile usare la relativa app oppure direttamente un qualunque browser di navigazione sul web.
La diretta verrà avviata alle ore 14:55 quando il pulsante diventerà verde.
Basterà premere il pulsante verde per collegarsi alla riunione.
Fino ad allora il pulsante sarà rosso e se lo premi non accade nulla.

Pin It on Pinterest

Share This